Cerca


stampa pdf

Connessione a Distanza a MySQL



Perché utilizzarla

  • Per suddividere i servizi quando la stessa macchina è insufficiente a gestirli da sola.

  • Per accedere al database con un software tipo MySQLFront ed amministrare il database senza utilizzare PhpMyAdmin.


Come sfruttarla

1. Configurazione di my.cnf

Verificare innanzitutto che MySQL sia correttamente configurato per ricevere connessioni dall'esterno, controllando /etc/my.cnf. Questo non deve contenere alcuna riga del tipo: skip-networking e bind-address.

Se esistono, commentatele semplicemente anteponendo il carattere '#' davanti a loro, in questo modo:
#skip-networking

#bind-address

Quindi riavviate MySQL in questo modo:

/etc/init.d/mysql stop
/etc/init.d/mysql start


2. Configurazione dei privilegi su MySQL

Quando il server è in ascolto sulla porta di default di MySQL (3306), è necessario configurare un utente perché sia possibile collegarsi dall'esterno.
Di default, soltanto localhost ha diritto a collegarsi ai database.

Per far si che un utente possa collegarsi da altre postazioni invece che localmente dalla macchina, è necessario che nella tabella dei privilegi degli utenti (database chiamato mysql in MySQL, visibile anche dalla root sul server MySQL con PhpMyAdmin ad esempio), nella colonna Host appaia il nome o l'IP della macchina che si desidera possa accedere come utilizzatore del database.

Se utilizzate un IP dinamico (ad esempio, in caso di connessione al server MySQL dal vostro computer personale tramite MySQLFront), potrete indicare come Host: '%'. In questo modo, potrete collegarvi al database con questa utenza da qualsiasi computer.