Cerca


stampa pdf

Come installare un dominio sul mio server dedicato?



Questo documento parla del processo d'installazione di un dominio su un server dedicato OVH grazie al pannello d'amministrazione OVHm. Non riguarda l'installazione di sito/dominio su un altro tipo di server.




Introduzione

L'utilizzo di un dominio su un server dedicato implica la configurazione di un certo numero di utility. Infatti, un dominio deve dare accesso ad un server web con un database associato per creare pagine dinamiche, un server FTP per condividere file, un server mail per scambiare messaggi...

Tutti questi servizi possono essere configurati manualmente, ma in questa guida utilizzeremo un modulo di Webmin, OVHm per realizzare molto semplicemente e rapidamente tutte queste operazioni.


Prima di cominciare

I requisiti tecnici minimi per poter sfruttare questa guida sono i seguenti:

  • avere un server dedicato. Nessuna delle procedure descritte in questo documento è applicabile su un server Cobalt o su uno spazio di hosting;

  • avere un dominio. Altrimenti non potrete testare il funzionamento delle operazioni;

  • Webmin ed OVHm: il pannello d'amministrazione OVHm é preinstallato su tutte le macchine recenti, se non è questo il caso siete certamente su un server Cobalt che ha la sua interfaccia di gestione dei domini;

  • i DNS del dominio sul vostro server. Occorre che il DNS primario sia quello della vostra macchina ed il secondario sia sdns1.ovh.net. Per verificare, inserite il vostro dominio nel whois ed osservate i server dei nomi (nserver);

  • se il dominio è in OVH, ma i DNS sono sbagliati, seguite la guida Configurazione dei DNS di un dominio per un server dedicato.


Altra documentazione utile
Se incontrate difficoltà a capire o se desiderate approfondire le vostre conoscenze sugli argomenti trattati potete consultare il sito di OVHm.


Procedura da seguire

L'installazione del dominio non dovrebbe essere molto complicata, vi collegherete a OVHm che lavorerà per voi. Il vostro unico lavoro consisterà nello scegliere alcune opzioni che brevemente descriveremo in questo documento. Potete installare un dominio in meno di 30 minuti e, con un po' di pratica, questo tempo diminuirà molto rapidamente.

Come funziona OVHm?
Cominciamo inizialmente con una breve descrizione di Webmin. Webmin è un'interfaccia accessibile da web che permette di configurare un server. È suddiviso in moduli, ciascuno di questi moduli permette di configurare un elemento specifico sul server. OVHm è un modulo Webmin sviluppato da OVH per permettervi di effettuare le operazioni di amministrazioni più ricorrenti, in particolare l'installazione di un dominio. OVHm genererà la configurazione necessaria. Tutte le azioni effettuate da OVHm si sarebbero potute fare a mano, se volete lanciavi in quest'avventura, noi vi consigliamo di cominciare ad installare qualche dominio attraverso l'interfaccia web per osservare i cambiamenti.


Installazione di un dominio

1. Collegarsi a OVHm
Per collegarsi a OVHm, avviate semplicemente il vostro browser (Mozilla/Internet Explorer/Opera…).
Per l'indirizzo, due possibilità, a seconda che voi abbiate attivato SSL o meno (attivato di default sulle macchine più recenti):
http://xx.xx.xx.xx:10000/ovhm se non avete attivato SSL.
https://xx.xx.xx.xx:10000/ovhm se SSL è attivato.

xx.xx.xx.xx può essere l'IP della macchina, ma anche il suo nome completo, ovvero nsXXXX.ovh.net.

2. Inserire le informazioni sul dominio
Inserite in seguito le informazioni relative al vostro dominio e scegliete le opzioni che volete attivare. Fra queste opzioni, troverete:

  • Nome a dominio: indica il nome di dominio senza www o altri sottodomini.

  • Le quote: corrispondono agli spazi sul vostro server che volete riservare a questo dominio (ciò non tiene conto dei log, delle emails, e dei data-base MySQL).

  • Accesso Telnet/SSH: quest'opzione specifica se volete consentire un accesso diretto da linea di comando agli amministratori del dominio.

  • Creare un database MySQL: specifica se volete o no associare un database al dominio (per permettere ad esempio la creazione di pagine in PHP).
    Di default viene creato un solo database, il suo nome è quello del login generato da OVHm per il dominio da installare.

  • La password: sarà la stessa per MySQL, postmaster@dominio.com e per l'FTP, per l'upload dei file.

  • Email: ad esempio l'email che sarà aggiunta di default nella firma del server in occasione dell'errore 404.

  • Modalità avanzata: permette di pubblicare più dettagli in occasione della creazione.


3. Consultare la tecnologia in uso
Una volta che l'operazione è stata lanciata sarete indirizzati sulla pagina di modifica del dominio installato.
Vedrete nel titolo della tabella di modifica, il login dell'account in questione (massime 8 lettere non modificabili). Questo login serve per i collegamenti telnet/ssh attivi, per l'FTP, e come nome del data-base MySQL (e quindi anche login MySQL)
Cliccate su “l'indice del modulo„ per ritornare alla pagina principale di OVHm. Vedrete il quadro riassuntivo dei domini installati sulla macchina con OVHm.

4. Attivare il dominio creato
Ora, il dominio è ben registrato sulla macchina, ed i vari servizi sono configurati correttamente.
Ma occorre riavviarli affinché queste nuove configurazioni siano valide. Per questo, in OVHm, cliccate sul collegamento chiamato :
Riavviare tutti i servizi (per rendere effettive le modifiche).

5. Attivare il DNS secondario
Se utilizzate sdns1.ovh.net come server DNS secondario, seguite la guida Installazione di un dominio sul server sdns1.ovh.net.


Test di funzionamento del dominio

  • Test Web
    Per testare che il sito sia OK, dovete potervi collegare a:
    http://xx.xx.xx.xx/~login
    .

  • Test SSH
    Se ssh/telnet è attivato, potete collegarvi alla macchina con un software come Putty.
    Login: il login generato da OVHm
    Password: quella che avete inserito durante la creazione dell'account.

  • Test FTP
    Con il vostro software FTP preferito, utilizzate questi parametri:
    Login: il login generato da OVHm.
    Password: quella che avete inserito durante la creazione dell'account.
    Directory remota: www (se volete accedere direttamente alla directory visibile su Internet, altrimenti nulla).

    Se siete su una rete aziendale, a volte occorre attivare l'opzione PASV (modo passivo).

  • Test MySQL
    Se la macchina è recente, dovete poter accedere a qualsiasi data-base installato sul vostro server con lo stesso indirizzo:
    http://nsXXXX.ovh.net/phpMyAdmin
    .
    Vi sarà richiesta una login ed una password, è sempre quella indicata durante l'installazione del dominio.
    Di default, viene creato un Virtual Host da utilizzare per potere accedere a PhpMyAdmin anche con:
    sql.domaine.com

  • Test Email
    OVHm ha creato di default l'account e-mail postmaster@domaine.com.
    È questo che permette di gestire il dominio completo (ad esempio la creazione di nuovi POP). Per creare e modificare un POP e/o le mailing-list ed altri risponditori, basta fare accesso a:
    http://nsXXXX.ovh.net/cgi-bin/qmailadmin
    .


Potete (anche prima della propagazione dei DNS), collegarvi alla Webmail utilizzando questo link.