Cerca


stampa pdf Italiano

Il partizionamento in RAID0



In questa guida vedremo come effettuare la reinstallazione del proprio server, tramite il manager, dalla modalità RAID1 di default alla modalità RAID0, per utilizzare entrambi i dischi.

NOTA: la guida vale solo per i server multidisco.

ATTENZIONE!!! Il danneggiamento di uno dei due dischi in RAID0 causerà il malfunzionamento del file system, con conseguente perdita di tutti i dati memorizzati. Si consiglia quindi di avere SEMPRE il backup dei dati, oppure utilizzare i dischi senza RAID (opzione Formattare solo il primo disco nel menu di scelta del partizionamento).



Procedura

Premesso che è necessario avere un server multidisco, le uniche informazioni necessarie per effettuare la reinstallazione sono:

- il NIC-handle a cui il server è associato;
- la relativa password.

Di seguito gli step da seguire.

NOTA: la procedura descritta vale per i server Linux, se desiderate effettuare la modifica di partizionamento per i server Windows, potete utilizzarla ugualmente ricordando che Windows NON ha bisogno di una partizione di SWAP, oppure potete utilizzare la guida apposita sul Partizionamento RAID per Windows.


Step 1: Inizio

In primo luogo bisogna collegarsi al proprio Manager, quindi selezionare, dal menu di sinistra, il server da reinstallare.

Cliccate quindi sull'icona Servizi nella pagina riassuntiva e selezionate in seguito la voce Reinstallare/Cambiare OS , come indicato nell'immagine:




Step 2: Scelta del Sistema Operativo

Ora è necessario selezionare il sistema operativo che si desidera installare sul proprio server.

In questo esempio abbiamo scelto di installare il sistema Linux Ubuntu Server 10.04 LTS “Lucid Lynx”




che potrete trovare nella sezione delle Distribuzioni di base di Linux, nelle versioni 32 bit e 64 bit




Una volta effettuata la selezione, cliccate su Validare per accedere alle operazioni di partizionamento vero e proprio.


Step 3: Partizionamento

In questa fase provvederemo a selezionare ed impostare le partizioni, il loro nome, le dimensioni e il tipo di gestione.

NOTA: durante queste operazioni, le dimensioni riportate sull'interfaccia saranno relative ad un solo disco tra quelli presenti sul server, quindi tutti i conteggi delle dimensioni andranno effettuati tenendo presente questa gestione.

In genere si provvede a creare la partizione principale root che viene nominata come / (slash), quindi una partizione dati con nome a piacere (ad esempio home) e la partizione di swap (per informazioni su questa partizione, potete consultare questo link.

Dopo aver selezionato il sistema operativo, ci verrà presentata una schermata che permette di selezionare la gestione del RAID: selezioneremo quindi l'opzione Partizionamento personalizzato con Raid Software dal menu a tendina:




Dopo aver validato la scelta, otterremo questa pagina:




Qui provvederemo ad aggiungere la prima partizione 1 che sarà automaticamente impostata come primaria, con punto di montaggio / e tipo di RAID 1 (la partizione primaria deve obbligatoriamente essere in RAID1).
In questa partizione andrà installato il Sistema Operativo selezionato in precedenza, sceglieremo quindi una dimensione in Megabyte da assegnare alla partizione che sia sufficiente ad installarlo e gestirne le operazioni.
Il risultato sarà quindi il seguente:




Andremo quindi a creare la seconda partizione, quella nella quale saranno in seguito salvati i dati dell'utente, che può essere di tipo logico o primario, col sistema di file che si preferisce (ext# per sistemi Linux) e col nome desiderato (/home in questo caso).
La dimensione da assegnare dovrà essere ottenuta tramite questo calcolo:

MB Partizione dati = Dimensione totale disco - (MB partizione root + MB partizione swap)
dove per la swap viene in genere assegnata una dimensione di 2000MB


Otterremo quindi il seguente risultato:




Dovremo quindi provvedere a concludere le operazioni di partizionamento aggiungendo la partizione di swap, al fine di ottenere il risultato finale:




Step 4: Reinstallazione

Una volta terminate le operazioni di partizionamento, potremo proseguire avviando la reinstallazione del sistema.
Il manager ci informerà in tempo reale sul processo:




fino a quando le operazioni non saranno terminate con successo, operazione della quale saremo avvisati sempre dal manager:




Step 5: Nuovi dati di accesso

In seguito alla reinstallazione, riceveremo sull'account email del nostro NIC-handle i nuovi dati di accesso al sistema operativo e potremo gestire entrambi i dischi del server.