Cerca


stampa pdf

Manuale d'uso per Webmin



I – Introduzione

Webmin è un'interfaccia per la gestione di sistemi Unix/Linux tramite un browser web. Webmin permette per esempio di gestire gli account utente, Apache, DNS, samba... attraverso una singola interfaccia.

Webmin è composto da un server web semplice, e da una serie di programmi CGI che aggiornano direttamente i file di configurazione.

Webmin supporta una vasta gamma di distribuzioni Unix, in svariate lingue.

Tutto viene fatto tramite un'interfaccia web facile da usare. Tutte le operazioni eseguite con Webmin possono essere fatte anche attraverso il comando telnet.

Per accedere a Webmin, è necessario accedere all'apposita URL:
http://ip.del.tuo.server:10000

I dati di accesso sono

  • Nome utente: root
  • Password: quella che è stata fornita al momento della consegna del server.

Quando immetti la password, devi fare attenzione a lettere maiuscole / minuscole e ai seguenti caratteri: 0 e O, I e 1.

Nota per gli utenti OVHm: quando si modificano le impostazioni di Apache o Bind, le modifiche non sono necessariamente registrate e visualizzate da OVHm, per esempio, non creare un nuovo hosting se desideri che sia visibile in OVHm.

Nel manuale relativo alle Guida SetupServerWebmin, trovate le schede tecniche riportate di seguito


II – Visualizzazione della scheda Sistema




1 - Icona gruppi e utenti

Creazione di un utente (che servirà per trasferire file via ftp, e per creare il sito web): l'icona Utenti e gruppi nella scheda di sistema, è un programma che permette di configurare diversi programmi in esecuzione sul server e contiene le seguenti opzioni:

  • Utenti e gruppi
  • Crea un utente


2 - Icona quota dei dischi

La sezione contiene le seguenti opzioni:

  • Quote disco
  • Quote utente
  • Modifica quota

Guida per la Creazione di Utenti e Gruppi su Webmin


III – Visualizzazione della scheda Server




1 - Icona Apache Web Server

Gestione dei file: la configurazione di Apache è accessibile dalla scheda Server di Webmin e contiene le seguenti opzioni:

  • Server Web Apache
  • Crea un nuovo server virtuale
  • Opzioni del server virtuale
  • Indirizzi e reti
  • Indicizzare la directory

Guida per la Gestione del Server Apache su Webmin


2 - Icona Server Dns (bind)

Una volta terminata la configurazione del server web, potrai accedere alla sezione Domain Name Server (DNS) BIND 8. Il DNS è un protocollo che permette di trovare l'indirizzo IP di un hostname (ad esempio: www.miodominio.com). Si raggiunge in questo modo un server web su Internet. E' sicuramente la parte più complessa della configurazione del vostro server. Un errore di configurazione non si nota subito a causa di numerose maschere dai vari fonitori d'accesso. Le opzioni qui contenute:

  • Server dei nomi di dominio (DNS)
  • Crea una zona primaria
  • Configura una zona primaria
  • Record indirizzi
  • Record server di posta
  • Record name server
  • Applica tutte le modifiche

Guida per la Gestione di Bind su Webmin


IV – Visualizzazione della scheda OVHm




OVHm è un modulo che permette di configurare i vari servizi in esecuzione sul server.

Guida per l'Utilizzo di OVHm


V – Visualizzazione della scheda Altro




Guida per Altre Funzioni di Webmin


1 - Icona File Manager

Ora è necessario correggere i diritti di una cartella creata. Si potrà quindi utilizzare l'amministrazione dei file proposta da Webmin (fate attenzione alle modifiche effetuate, in quanto vengono salvate subito). Il file manager si trova nella scheda Altro di Webmin. E' necessario che sia attivata l'opzione nel browser che abilita Java. Le opzioni contenute sono:

  • Gestione file
  • Pulsante informazioni
  • Modifica dei diritti


VI – Gestione degli host

Se il tuo dominio tuodominio.com è già ospitato ed utilizza il dns primario ns1.tuodominio.tld e secondario ns2.tuodominio.tld e desideri ospitare un altro dominio utilizzando nuovi server dns primari e secondari sullo stesso server di tuodominio.com, puoi personalizzare i nomi dei nuovi server dns in quanto è possibile anche fare questo (ns1.altrodominio.tld e ns2.altrodominio.tld ad esempio).

Le condizioni necessarie per questa opzione sono che:
  • il dominio sia in OVH;
  • il dominio deve puntare ad un host su un server dedicato.

Primo step
Definire l'host su un server dedicato, quindi cliccate sull'icona A. Esempio: ns.tuodominio.tld, quindi l'IP del vostro server dedicato. Potete fare la stessa operazione per modificare sdns1.ovh.net (ns2.tuodominio.tld. Attenzione, l'IP sarà 213.251.188.140).



Secondo step
Collegarsi al Manager, sezione Server Dedicato – Host, Esempio: ns2.tuodominio.tld - IP del server dedicato.
Puoi fare la stessa operazione per modificare sdns1.ovh.net (ns2.tuodominio.tld. Attenzione l'IP sarà 213.251.188.140).




VII – Configurazione di un dominio .gCC su un server dedicato

Configura il tuo dominio sul tuo server dedicato.
Guarda la sezione Domain Names Server (DNS) BIND 8

Per richiedere un DNS secondario potete consultare questa guida

Puoi controllare la tua configurazione grazie alla Utility fornita dall'Afnic

Se la configurazione è corretta, potrete fare la modifica dal manager, attraverso l'apposita guida:

  • Nome del DNS primario:
  • Nome del DNS sercondario:

Con le informazioni fornite, effettueremo la modifica ai DNS con l'AFNIC.

ATTENZIONE: Non possiamo apportare modifiche presso l'AFNIC se la configurazione è errata.